Menu

Giovanna Cesarato

Ho una terza primaria e dopo essermi documentata, anche grazie a questo meraviglioso gruppo, ho scelto consapevolmente di non assegnare compiti a casa, ancora meno per le festività.

Posso dire di aver osservato solo effetti positivi derivanti da questa scelta.

Per le vacanze di Natale ho chiesto di divertirsi di ricaricarsi, di leggere (già all’inizio dell’anno con i bambini abbiamo fatto la promessa del lettore), di andare a vedere un film che a loro piace (ho consigliato Pinocchio) e poi ho detto perché non impariamo una cosa che non sappiamo fare, una cosa che ci incuriosisce così al rientro dalle vacanze in agorà parliamo di HO IMPARATO A FARE… devo dire che alcuni genitori sono ancora scettici in alcuni l’abitudine dei compiti è molto radicata.

C”è la convinzione che servano a consolidare a capire meglio e tante altre cose che non sono vere. Personalmente sono sempre più convinta che questa sia la strada giusta, i bambini ne sono la dimostrazione,sono più motivati e specialmente qualcuno meno ansioso e stressato dal mostro compiti.

Sono in una classe Senza Zaino.

Giovanna Cesarato