Testimonianza di Serena Elies

Pubblicato da Serena Elies il

Sono un’insegnante di scuola primaria e non assegno compiti a casa perché non ci credo: non trovo nessuna utilità pedagogica nella scuola trasmissiva, nella fatica del lavoro a casa, nel sistema che vuole lo sviluppo fermo alla registrazione mnemonica. Sono fiduciosa invece in approcci come quello metacognitivo, nel metodo Orff, in quello Ciambrone e in tante altre attività stimolanti che coinvolgono i bambini e i ragazzi, che fanno scoprire il piacere della scoperta e l’orgoglio della propria crescita.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *